CAPARBIETÀ, GRINTA, MATURITÀ E TANTO LAVORO: la terza tappa del campionato di serie A1 si conclude con un ottimo 6° posto per le nostre ragazze. Nicole Terlenghi, Nicole Cartella, Susanna Rota, Benedetta Migliorati, Greta Lorini, la spagnola Cintia Rodriguez Rodriguez e la riserva Rebecca Dotti hanno dato del loro meglio e, rendendosi protagoniste di una grande gara, hanno ottenuto importanti punti per ipotecare la quasi certa salvezza e la conseguente permanenza nel campionato di massima serie.La gara si apre a volteggio dove Nicole, Nicole e Susanna eseguono tre buoni salti: un pò carenti in ampiezza gli avvitamenti, ottimo lo yurchenko teso di Nicole C... Forza ragazze, i margini di miglioramento per poter studiare nuovi elementi ci sono. Buone anche le tre prestazioni alle parallele: la piccola Greta vince la paura ed esegue un buon esercizio; estremamente pulito l’esercizio di Nicole T. che, grazie ad una buonissima esecuzione eguaglia il punteggio della spagnola Cintia Rodriguez Rodriguez la quale, reduce da tonsillite e febbre alta, apporta comunque un grande contributo alla squadra e, mostrando i tanti anni di esperienza che ha alle spalle, porta a casa una parallela e una trave sicure e ben eseguite. Anche gli esercizi alla trave vengono ben eseguiti: ottima la prestazione di Susanna, buona anche quella di Nicole che paga purtroppo una caduta. Esploit infine al corpo libero dove Benedetta, Susanna e Nicole T. eseguono tre esercizi degni di nota, esplosivi, eleganti, precisi ed accattivanti. Entusiasta e fiero delle sue ginnaste il D.T. Prof.ssa Vincenzina Manenti che, forte della 7° posizione nella classifica generale, sa ora di poter affrontare la quarta tappa di campionato, che si svolgerà ad Eboli il 16 Settembre, con molta più tranquillità: le ragazze hanno davanti tutta l’Estate'83 per studiare nuovi elementi, che magari potranno osare all'ultima tappa di campionato... BRAVE RAGAZZE, CONTINUATE COSÌ!!!

 

Al termine del Campionato

di serie C1 la squadra dell’Estate'83, composta da Greta Lorini, Giulia Messali e Benedetta Rosola, sale sul terzo gradino del podio, confermando il proprio valore e concludendo con la medaglia di bronzo il campionato nella sua fase regionale (405,60 il punteggio complessivo, dato dalla somma dei punteggi ottenuti nelle due gare migliori). L’ultima gara le ha viste protagoniste di buone prestazioni al volteggio e in parallela mentre, pur avendo migliorato la loro prestazione, in trave permane ancora qualche piccola lacuna da colmare. Il corpo libero invece, che generalmente è il punto di forza di questa squadra, viene poco pagato in parte anche a causa di qualche errore di troppo commesso dalle giovani ginnaste. Al volteggio le nostre ragazze hanno presentato ciascuna tre buoni salti: Giulia merita pt.18,075, Benedetta pt.17,925 e Greta pt.17,875. Alle parallele la squadra esegue tre buoni esercizi molto puliti, meritando così il punteggio più alto di tutta la gara, con un complessivo di pt.51,20 così suddivisi: Giulia pt.17,45, Greta pt.17,20 e Benedetta pt.16,55. La trave con tre buone prestazioni (un'unica caduta per Greta) fa meritare pt.16,75 a Giulia, pt.16,70 a Benedetta e pt.15,15 a Greta. Il corpo libero chiude poi la gara con punti non all’altezza delle possibilità delle nostre ginnaste: pt.17,00 per Lorini, 16,10 per Messali e 16,00 per Rosola.

La squadra di serie C2, composta da Grace Bara e Naomi Marinucci, dovrà aspettare la classificona nazionale per avere la certezza di partecipare alla finale nazionale di Jesolo. Decime al termine del campionato regionale, Grace e Naomi hanno condotto una terza gara con maggiore convinzione e determinazione. Grace ha affrontato tre attrezzi con esercizi privi di errori; solo in trave un piccolo sbilanciamento ha in parte sporcato la sua prestazione.  Ottima anche la giovane (di esperienza) Naomi la quale, prendendo maggior sicurezza in se stessa, finalmente si esprime al suo massimo. Anche per lei ancora qualche incertezza in trave ma sicuramente il percorso in salita che ha realizzato la fa uscire vincente da questa terza prova. 

SERIE 3CA. La squadra migliore, formata da Greta Baffelli e Aurora Nicolini, conquista il 12° posto con pt.111,075. Buone tutte le prestazioni delle due ginnaste, che sono state prive di cadute e di grandi sbilanciamenti. Anche Greta e Aurora, in questa fase regionale, hanno fatto un percorso tutto in salita, migliorandosi sempre di più. Diciassettesimo posto con un totale di pt.110,150 per la seconda squadra dell’Estate'83 formata da Emma Braghini, Emma Balcone e Lisa Rossi. Ottima la prestazione per tutte le ginnaste che hanno affrontato con grinta la competizione: con un pizzico di fortuna in più avrebbero forse potuto superare la prima squadra. Bravissime anche loro: il lavoro premia sempre. Diciannovesimo posto con pt.108,750 per la terza squadra formata da Elena Bergamini e Martha Corsini. Peccato per le cadute in trave della giovanissima Elena che non ha saputo controllare l’emozione di un primo errore. La squara comunque nel complesso ha sostenuto un'ottima mpetizione. 

 

Arcore 2/10  -  Mortara il 23/10

L’Estate 83 è scesa in campo gara rappresentata da tre ginnaste: Viola Balduchelli che ha gareggiato a parallela e volteggio, Giada Bara che si è misurata a parallela e trave e Michela Reboldi che ha esordito in questo campionato a volteggio. Viola ha mantenuto un buon piazzamento sia nella prima che nelle seconda prova: la sua è stata una gara priva di grandi errori ed ha ben saputo manere la concentrazione. In parallela si è classificata 6° nella prima prova e 8° nella seconda; a volteggio nella prima prova ha eseguito un buon salto senza errori piazzandosi in 8° posizione mentre nella seconda gara un piccolo errore all'arrivo l'ha fatta scivolare al 15° posto. Giada in trave purtroppo sbaglia in tutte e due le gare, commettendo una caduta in entrambe le prove,classificandosi così attorno alla 30° posizione; buona invece la sua prestazioni in parallela dove si classifica ai piedi del podio in entrambe le gare, ottenendo un 4° e 5° posto. Sia per Giada che per Viola l'obbiettivo è quello di alzare i valori dei loro esercizi. Esordio nel campionato di specialità per Michela Reboldi: Michela aveva saltato la prima prova perché il suo salto a volteggio non era ancora tecnicamente pronto. Nella seconda prova ha invece dimostrato un'ottima capacità di concentrazione e molta determinazione, eseguendo correttamente il salto e classificandosi in una 18° posizione di tutto rispetto trattandosi di un esordio in campionato. Da ricordare Michela Noli che non ha potuto gareggiare perché ancora in fase di recupero dall'infortunio subito lo scorso Aprile: siamo però ora a buon punto con il recupero e siamo sicuri che per l'inizio dei Campionati 2017 tornerà ad essere in ottima forma. Grande la soddisfazione di questa fase regionale, il prossimo appuntamento è per le finali nazionali in programma a metà Novembre a Torino.

 

Sabato 15 ottobre

sono scese in campo gara le categorie juniores e seniores dell’Estate'83. La prima gara ha avuto inizio alle ore 14,30 con la categoria Seniores. L’Estate 83 è scesa in campo gara rappresentata da Susanna Rota, Nicole Cartella e Deborah Martinazzi. Grandi assenti Nicole Terlenghi e Camilla Romano: Nicole si sta preparando per affrontare la seconda prova di Campionato; Camilla invece sta pazientemente aspettando il momento di ricominciare il recupero a seguito dell'operazione a cui si è sottoposta due settimane fa. Buona anche se non del tutto veritiera la prestazione di Susanna Rota. Susanna paga lo scotto di una forma fisica non ancora recuperata e quindi affronta la prima competizione della stagione con un bagaglio tecnico incompleto. Una banale caduta in trave (suo cavallo di battaglia) le vede assegnare pt. 12,35 mentre il corpo libero, ancora troppo pieno di imprecisioni, le apporta pt. 12,80. Al volteggio Susanna, anche se non ancora pronta, presenta uno yurchenko avvitato che le fa meritare pt. 13,30; in parallela paga lo scotto di una caduta in un esercizio povero di esigenze (pt. 9,65). Susanna chiude così la competizione ai piedi del podio, meritando il quarto posto. Abbastanza buona anche la gara di Nicole Cartella: al termine della prova sarà lei stessa a fare una riflessione. “Credo di poter fare meglio la trave, ne sono all’altezza (pt. 10,65 con una caduta); il corpo libero mi ha soddisfatto anche se con qualche attenzione in più potrebbe rendere qualche decimo sul punteggio finale (pt. 12,90). La parallela è invece per me un problema in quanto non ci ho mai creduto, ho inserito un elemento tecnico in più ma serve altro (pt. 9,50). Il volteggio potrebbe diventare il mio cavallo di battaglia: l’avvitamento è quasi pronto, chissà... forse lo porterò alla prossima gara (pt. 13,55 per il teso presentato)”. Nicole chiude così la competizione alle spalle di Susanna, raggiungendo il 5° posto. La veterana dell'Estate'83 Deborah Martinazzi tenta il rientro nel Campionato di Categoria dopo l’infortunio al ginocchio e l’operazione subita lo scorso anno. La forma fisica non è ancora del tutto a posto e quindi anche il contenuto degli esercizi ne risente, non essendo completo. Qualche insicurezza di troppo la mette in difficoltà, soprattutto alla trave dove merita pt. 8,60. Al volteggio porta lo yurchenko carpiato che le fa meritare pt. 12,00; in parallela ottiene pt. 8,70 e al corpo libero pt. 11,80. Undicesima posizione per Deborah nel concorso generale. dopo le Seniores è il momento delle giovani Juniores: Rebecca Dotti, Giada Gavazzeni, Sofia Corda e Veronica Stefini. Buona la prestazione di Rebecca Dotti a tutti gli attrezzi: Rebecca è giovane ed ancora mancano quindi delle esigenze, anche se trave e corpo libero vengono ben eseguiti ed interpretati. In trave Rebecca esegue un esercizio senza sbavature, semplificato solo nell'esigenza dell'uscita, aggiudicandosi pt. 11,80; al corpo libero termina con una splendida esecuzione alla quale vengono riconosciuti pt. 12,90. Ancora povera di esigenze la parallela (pt. 10,20) mentre il volteggio le fa meritare pt. 12,75. Rebecca conclude la sua prima gara di stagione piazzandosi in 7° posizione. Giada Gavazzeni, con una gara stabile ma completa di esigenze solo alla trave, si aggiudica i seguenti punteggi: al volteggio con un tsukahara raggruppato merita pt. 12,35, in parallela pt. 9,70, in trave (con una caduta) pt. 11,20 e al corpo libero, molto elegante e preciso, si aggiudica pt. 12,55. 12° posto in classifica generale per Giada. Sofia Corda scende in campo gara con grande energia e con grande voglia di gareggiare. Anche per lei un programma non completo di esigenze agli attrezzi, molti elementi sono ancora in studio e quindi la possibilità di migliorarsi è vicina. Al termine della competizione questi sono i punteggi: al volteggio merita pt. 12,70 (tsukahara raggruppato), in parallela pt. 9,15, in trave (con una caduta) pt. 11,05 e a corpo libero pt. 12,35. Sofia si piazza così in 13° posizione. Veronica Stefini si presenta con un bagaglio tecnico migliorato e maggiore è anche la sicurezza da lei acquisita. Veronica paga lo scotto di non essere pulita nell’esecuzione degli esercizi. Anche per lei molti gli elementi tecnici pronti per essere inseriti, ma il lavoro principale da svolgere è sull’esecuzione (gambe, punte…). Al seguito i punteggi di gara: al volteggio si aggiudica pt. 11,50 (con una banale caduta), in parallela pt. 9,35, in trave pt. 10,45 e al corpo libero, eseguito con grinta e dinamismo, pt. 11,50. Veronica conclude la competizione piazzandosi in 14° posizione

 

Pagina 1 di 18

<< Inizio < Prec 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ > Fine >>
| + -